AVVISI AI “NAVIGANTI”

Vagare per questo sito brutto, sporco, cattivo e – specialmente – “politically incorrect”, richiede buone scarpe: resistenti e, certamente, non “griffate”.

Scorretto, sì: nei confronti di quanti non amano la correttezza, la legalità, la giustizia, l’informazione onesta, la cultura, il buon senso e la libertà, al di là del genere, della religione o del credo politico.

È un sito che va percorso facendo attenzione a dove si mettono i piedi, perché è votato all’insidia.

Attenzione, dunque, a cercare la cultura: c’è, ma potrebbe essere mascherata da sberleffo!
E a cercare lo sberleffo, perché potrebbe essere necessario rispolverare il proprio bagaglio di competenze (non si sa mai)…

I “linguaggi” ai quali si riferisce l’intestazione del sito sono gli intrecci di tecniche ed esperienze educative – con esperimenti di scrittura, immagine e comunicazione – realizzati dall’Autore (che ama definirsi educatore, scrittore, creatore di immagini e sensazioni) e da quanti egli ha avuto modo di incontrare in momenti di scambio e collaborazione.

Come recita il sottotitolo, queste sono, dunque, pagine sull’Educazione e la Scrittura, sull’Immagine e la Comunicazione, sul Sogno e la Realtà, dove i sogni e le realtà (ma quali sono gli uni e quali le altre?) derivano da un forte amore per le espressioni artistiche e per la comunicazione visiva, e da progetti personali che hanno portato ad ampliare gli interessi all’ambito educativo, integrando spesso “forma” e “educazione” in uno stesso percorso di vita.

Raffaele Corte


Voci maestre

Laurentius de Voltolina: "Liber ethicorum des Henricus de Alemannia" - Scena Henricus de Alemannia con i suoi studenti

Cos’è un maestro? Ebbene io ti rispondo: non è chi insegna qualcosa, ma chi ispira l’alunno a dare il meglio di sé per scoprire una conoscenza che già possiede nella propria anima.

Paulo Coelho, “Il cammino dell’arco”


Ogni testo è una macchina pigra che chiede al lettore di fare parte del proprio lavoro.

Umberto Eco


Se ascolto dimentico. Se vedo ricordo. Se faccio capisco

Confucio


Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione.

 Edmund Burke


L’arte è ricerca continua, assimilazione delle esperienze passate, aggiunta di esperienze nuove, nelle forma, nel contenuto, nella materia, nella tecnica, nei mezzi.

Bruno Munari


L’attesa è una freccia che vola e che resta conficcata nel bersaglio. La realizzazione dell’attesa è una freccia che oltrepassa il bersaglio.

Søren Kierkegaard


Un’artista è uno che produce cose di cui la gente non ha alcun bisogno ma che lui, per qualche ragione, pensa sia una buona idea darle.

Andy Warhol

Scrivere è una forma sofisticata di silenzio.

Alessandro Baricco